domenica 30 ottobre 2011

Quelli che incantano...

Che cavolo Mengoni, volevo ascoltarmi David Garrett e il suo violino in santa pace, come ti permetti di sporcare quella melodia con la tua voce armoniosa, incantevole, ammaliante, emozionante?
E perchè mi fai mentire spudoratamente e mi fai perdere la dignità tanto da mettermi in ginocchio davanti alla tv appena sei apparso? Quando Victoria ha lanciato la pubblicità annunciando una sorpresa ho pensato a quello, ci ho sperato, ma non volevo illudermi, non ci credevo, finchè non ho realizzato che lì, proprio lì davanti a quel pianoforte e quel violino c'eri anche te per regalarci un'esibizione insuperabile.Quell'abbraccio tra voi due è stato emblematico, due ragazzi che mettono cuore e anima al servizio della musica.
"Tanto il resto cambia"....minimale, essenziale, gli archi a far da sfondo alla voce che sgorga cristallina come acqua sorgiva, silenzio intorno, i tuoi occhi lucidi e quel nodo in gola sul finale a dimostrarmi ancora una volta quello che sei e che vorrei poter gridare al mondo intero.
"Io non so parlare però proverei
questa volta forse lo farei...."  



 





6 commenti:

  1. fantastica come sempre....e Marco E'.....

    RispondiElimina
  2. Oggi ho avuto la tua stessa reazione davanti alla tv....ho sentito il cuore scoppiare e uscire dal petto...Marco è stato meraviglioso...Ha cantato divinamente e la sorpresa del duetto con Garrett..beh, un capolavoro assoluto! Che artisti pazzeschi!!! Grazie grazie grazieeee!!!

    RispondiElimina
  3. Alessandra Cim30 ottobre 2011 23:52

    Meraviglioso artista Marco ancora una volta un'esplosione di emozioni sulle note di quel violino. Grazie !!!!

    RispondiElimina
  4. ...è stato un momento in cui anche il mio cuore batteva all'impazzata, così forte che ho temuto si potesse sentire! Non potrò mai ringraziare abbastanza di questa bellezza...Ti ho pensato Carmen...

    RispondiElimina
  5. Si dice di qualcosa che non sai spiegare con le parole....indescrivibile...bè la musica questo dovrebbe essere indescrivibile un'emozione che non trova nelle parole la spiegazione della sua accezione,ma solo in quel sentire profondo che sono le note che da partitura su carta diventano inafferrabili sensazioni private che portano pensieri altrove e rendono infiniti gli attimi in cui quelle note condite d'anima contemplano un tempo che appartiene solo a coloro che lo stanno vivendo.
    Ieri in entrambe le occasioni,questa magia si è ripetuta e per l'appunto non c'è termine che possa spiegarla se non l'ascolto.
    Bellissimo ed intenso istante d'eternità racchiuso tra cielo e terra.

    RispondiElimina
  6. fantastio meraviglioso emozionante non so' piu' come descriverlo ogni canzone fatta da lui e' magia come sempre lui riesce a emozionarsi ma ad emozionare bellissimo omaggio fatto a Amy una cantante con una voce strepitosa grazie Marco per me sei il numero uno della musica italiana grazie grazie per tutte le emozioni che ci dai con la tua voce e la tua musica

    RispondiElimina

I commenti vengono controllati prima di essere pubblicati