mercoledì 4 luglio 2012

Marco a "Teniamo botta"

 Penso di aver spremuto l'ultima goccia di energia rimasta dopo il caldo, le ore in piedi, i balli e i canti, gli scherzi con gli amici, scatenandomi come non mai durante il medley e nello stesso tempo mi sono ricaricata come una pila, ne sapranno qualcosa le mie povere compagne di viaggio che hanno dovuto sopportare la mia logorrea lungo il tragitto di ritorno!! Nonostante sia arrivata a casa dopo le tre sarei potuta andare tranquillamente chissà dove ancora!
La serata è stata bellissima, all'insegna della solidarietà,il parco pieno fino all'inverosimile, la voglia di esserci per fare qualcosa di concreto, ho visto un pubblico maturo e rispettoso di tutti gli artisti presenti aldilà delle preferenze, la commozione di Paolo Belli e le lacrime di Dolcenera.  E quando è arrivato Marco...non c'è stato più nessuno perchè lui come sempre mi dimostra che è oltre.
Paolo Belli ha confidato che avrebbe dovuto essere in un altro posto che aspettava da due anni, ma ha preferito rinunciare per essere presente da gran signore qual è, lui ha glissato rammaricandosi di nuovo per la data saltata di Ferrara. E poi è partito col medley,  strepitoso, mettendoci tutta la carica possibile, con la voce più sporca, il sound più rock, uno sballo! E In un giorno qualunque (stavo per scrivere questo piccolo grande amore, ma allora!!!!), la "badilata sui c..oni" ( cit) che invece stavolta per me ha fatto benissimo a portare, deve essere veramente gratificante veder cantare 40.000 persone con te!  
In seguito ho saputo che tutti gli addetti ai lavori, i colleghi, i giornalisti sono rimasti incantati nel backstage. E cavolo!!! Abbiamo un professionista che mette l'amore nel suo lavoro e si sente,  anche perchè avrebbe voluto non dover lasciare quel palco, ha chiesto se poteva andare avanti!! Tanto più che sono stati gli unici a suonare tutto dal vivo, onore al merito!
A casa ho visto l'intervista rilasciata subito dopo aver lasciato il palco, ho visualizzato la condizione con cui noi usciamo da un suo concerto, elettrizzati ed esaltati al massimo e ho pensato a come deve sentirsi lui che ne è il protagonista, in questo caso particolare poi ancora più carico di adrenalina e con la pazza voglia e la necessità di continuare a cantare. Si vede, si nota che ha un bisogno fisico di farlo, negli occhi, nei movimenti del corpo, nella voglia di giocare con le parole. Che la senta sempre questa urgenza, invoco il cielo perchè non si disintossichi mai da questo vizio chiamato musica. 
(Alessandra Bassoli PH)

8 commenti:

  1. dico solo una cosa...GRAZIE Carmen per questo bellissimo post e GRAZIE a Marco perche' ancora una volta ha dato tutto se stesso alla musica e a noi.

    RispondiElimina
  2. Ciao Carmen, a Marco sembra che il palco manchi già e questo confrontarsi con un pubblico non esclusivamente suo mi pare che gli faccia un gran bene: carico e convinto al punto giusto e poi mi ero dimenticata di quanto mi piaccia anche così rock...Grazie ancora Cinzia.

    RispondiElimina
  3. Grazie Carmen per aver fatto vivere questo momento anche a noi che non c'eravamo con il tuo racconto....Marco quando sale su un palco è PADRONE assoluto, dà sempre l'anima, in questo caso ancora di più vista la causa che andava ad abbracciare e sono felice che tutti si stanno accorgendo della sua grandezza! Baci

    RispondiElimina
  4. Grazie...stupendo!!

    RispondiElimina
  5. Abbiamo vissuto un altro giorno per niente qualunque.

    RispondiElimina
  6. Bellissimo Carmen,intenso fino al midollo,si sente ke l'hai vissuto tutto fino nell'anima,lui è cosi ti s'insinua dentro x poi esplodere nell'adrenalina più incontenibile e nell'emozione più multiforme e felicemente incontrollabile ke ci possa essere,ke qualsiasi evento possa scatenare.lui è unico e speciale motivo x il quale manca sempre poterlo vivere soprattutto live.

    RispondiElimina
  7. ... bello vedere che lui voleva continuare a cantare .... anche noi alla fine delle sue esibizioni vorremmo che continuasse all'infinito.... vedi? andiamo proprio d'accordo .. lui ha i fan che merita e noi abbiamo l'artista che meritiamo e vogliamo per sempre .... GRAZIE CARMEN del tuo racconto .... e grazie a tutte voi che siete sempre in prima linea .... grazie del supporto che date a Marco <3
    barbara

    RispondiElimina
  8. Condivido ogni tua parola, io che ero lì ho avuto le tue stesse sensazioni ed emozioni! Grazie :)

    RispondiElimina

I commenti vengono controllati prima di essere pubblicati